Polis ellittiche

Mi sono divertito a condurre un micro sondaggio, senza alcuna pretesa di scientificità, sui motivi che avevano portato ad esprimere il consenso nei confronti del noto leader dell'omonimo partito.

Come promesso non ho commentato i singoli interventi, comunque coperti da privacy; visto che mi pago un blog, commento però a mio modo.

Di seguito i principali argomenti ed alcune riflessioni (non necessariamente contrarie).

Italia 2018, una elezione dall'esito prevedibile ha consegnato al Paese un Parlamento senza che alcuno dei competitor presentatisi alle urne ottenesse una maggioranza.

In una situazione del tutto inedita e di difficile gestione con gli strumenti della Carta Costituzionale il Presidente Mattarella ha esercitato con perseveranza i poteri riservatigli per sondare qualsiasi maggioranza che potesse evitare un ritorno immediato alle urne, che con ogni probabilità avrebbe restituito un analogo risultato attivando un pericolosissimo circolo vizioso.

Mi sta decisamente divertendo la polemica estiva che coinvolge i politici della mia "hometown".

In estrema sintesi il dibattito si sta focalizzando su quali manifestazioni locali portino valore aggiunto, e quali invece costituiscano invece semplice "panem et circenses" o (peggio) un opaco "giro di denaro", sia pubblico che privato, non tracciabile, e/o una distorsione della libera concorrenza.

I numeri dicono che il fenomeno "sagre" è di dimensione nazionale: individuare indicatori per stabilire quali siano da sussidiare, e quali invece creino disvalore costituisce esercizio che supera le semplici polemiche di campanile e/o di casacca politica. Enjoy.

Please publish modules in offcanvas position.